Cerca

Domenica 17 Dicembre 2017 | 03:12

Lettere alla Gazzetta

La trasmissione dei pacchi tra bontà e cattiveria

Non vedo "affari tuoi "da tempo ed anche in passato l'ho visto poche volte pur sapendo dei grandi conduttori che l'hanno portata a livelli di indice di ascolto apprezzabili anche se ora paurosamente in diminuizione: Paolo Bonois, Max Giusti, altri, ed ora Flavio Insinna hanno portato agli alti indici di ascolto ma, una certa stanchezza per la formula propabilmente logora si nota e la trasmisisone si avvia alla chiusura, forse non solo estiva.
Poi recentemente, dr Jekill e mister Hide Flavio Insinna, si rende protagonista di due episodi che denotano la sua doppia natura. Dalla Bianca Berlinguer Flavio Insinna aveva parlato dei diritti fondamentali, di gentilezza, uguaglianza, discorso da capo di stato, insomma che non sarebbe sfigurato se pronunziato da Abramo Lincoln, King, Kennedy!
Poi caduto forse in una trappola tesa dalla concorrente "Striscia la notizia" c'è un fuori onda in cui Insinna si lascia andare a parolacce, alcune nel suo romanesco, in particolare nei confronti di "una nana della Valle d'Aosta" bassa, (brutta e cattiva no?) e che parlava con le mani davanti la bocca.
Si discute se la sfuriata sia avvenuta in una riunione di redazione , quindi in un contesto privato, mentre c'è chi sostiene che il contesto era pubblico.
Ma c'è un altro aspetto di cui non hanno parlato i giornali e che dimostra che Flavio Insinna c'è ricascato:
Nel 2012 scrisse un libro "Nenache con un morso" che ebbe un grande successo di pubblico ed era partito, non dalla sua vocazione letteraria, ma dal bisogno di narrare un capitolo della sua vita a seguito della morte del padre.
Non ho letto il libro ma recensioni molto favorevoli ed alcuni passi che parlano dell'infermiera rea di aver fatto il suo dovere di non consentire l'entrata nella stanza dove era ricoverato suo padre. Di lei dice:
"bassetta,bruttina, con gli occhiali, piccola curta e malcavata, guarda e parla con l'inevitabile rabbia che hanno in corpo le donne basse, bruttine e con gli occhiali" "piccola idiota con gli occhiali e con il camice verde" "la bassetta stronza ecc:ecc.
Poi salta fuori anche la pretesa pedagocica del libro come quella dell'Insinna dalla Berlinguer!
Ci sono analogia tanto negli insulti, e quindi è recidivo, ci sono analogie anche nelle pretese pedagocihe dalla Berlinguer e nel suo libro:
Ecco Flavio Insinna Dr Jekill e mister Hide! Quindi non è solo una questione di guerra sull'indice d'ascolto con "Striscia la notizia"!
Fin qui fatti quasi dimostrati. Ma poi la trasmissione "affari tuoi" per me è scema e non so nemmeno perchè è durata tanto, ma l'Insinna buono era addirittura peggiore di quello cattivo, quando riempiva di frasi vuote, falsamente patetiche, gonfie di nulla, le aspettative dei partecipanti, per quanto scelte in basa all'altezza e da come parlano, perchè debbono piacere al pubblico, per vincere la concorrenza, per me il gioco, dicevo, è un volgarissimo gioco d'azzardo! Se cesserà la trasmissione non ne sentiremo la mancanza, per Insinne sono "AFFARI SUOI" su cosa vuol diventare

Mimmo D'Aloia, Bari

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400