Mercoledì 15 Agosto 2018 | 09:39

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Lettere alla Gazzetta

Rimaniamo la penisola delle banane

Ma è mai possibile che, quando la magistratura, dispone intercettazioni telefoniche per acquisire prove o elementi per velocizzare o migliorare le indagini, queste vengano puntualmente pubblicate sui giornali, grazie all'accondiscendenza di organi che dovrebbero invece tutelare la riservatezza delle notizie stesse?
La verità è che siamo il Paese delle banane, dove addirittura si esprimono giudizi positivi per il giornalista che è riuscito ad avere notizie che dovrebbero essere tutelate dal segreto istruttorio, ma che al contrario vengono disattese per l'acquisizione di grandi somme di denaro, altro che super professionalità dello pseudo giornalista.
Siamo messi male, altro che democrazia o libertà, se un organo fondamentale dello Stato non riesce a tutelare un qualsiasi indagato favorendo la gogna mediatica e inoltre non riusciamo a catturare un assassino, «Igor», che ha ucciso due persone sbeffeggiando tutte le forze dell'ordine messe in campo, vuol dire che abbiamo raggiunto il fondo.

Michele Palumbo, Foggia

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS