Lunedì 16 Luglio 2018 | 03:15

Lettere alla Gazzetta

L'incredibile mensile di Veronica Lario

Ho l’impressione che i giudici ce l’abbiano un po’ troppo con Silvio Berlusconi. Che significa sentenziare che, essendo uno tra gli uomini più ricchi del mondo, l’ex Cavaliere deve dare 2 milioni al mese alla sua ex moglie? Due milioni al mese: una cifra pazzesca, che solo pochi manager in Italia riescono, in un anno, non in un mese, a percepire. Il matrimonio non può trasformarsi in una carriera, in un investimento, altrimenti a breve assisteremo al ritorno esclusivo del matrimonio d’interesse. Vorrei sapere cosa ha fatto Veronica Lario per Berlusconi? Quanto ha inciso nell’accumulazione dei suoi beni? Tanto di cappello alla signora Carla Dall’Oglio, prima consorte di Berlusconi, che non ha avanzato pretese, eppure ha sposato il suo Silvio quando non era nessuno.

Giuseppe Baldini, Taranto

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

GDM.TV

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo

Bari, francesi cantano Marsigliese per festeggiare Coppa del Mondo Vd

 
Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

Pio e Amedeo, l'incursione nello stadio dei Leeds: Presidente, giochiamo col Foggia?

 
Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

Di Maio a Matera: «Via Pittella, non si gioca con la sanità»

 
Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

Auto contro scooter sulla ss100: morto un 62enne

 
Negramaro a Lecce, il concertoallo stadio davanti ai 30mila

Negramaro a Lecce, il concerto allo stadio davanti ai 30mila

 
Lunghe assenze dall'ospedale, sospeso direttore medico a Campi Salentina

Campi, medico assenteista lasciava l'ospedale per andare nel suo hotel Vd

 
Si assentavano dal lavoro, sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

Tornano i furbetti del cartellino: beccati e sospesi 9 dipendenti del comune di Lecce

 
Bagarre in aula sul dl Palagiustizia tutti contro Bonafede: parte il coro «onestà»

Bagarre in aula sul dl Palagiustizia, parte il coro «onestà»

 

PHOTONEWS