Cerca

LETTERE ALLA GAZZETTA

Un grazie a chi ha recuperato la borsa

In questa Italia dove le brutte notizie sono all’ordine del giorno ce n’è una dal lieto fine che desidero diffondere.
Nel pomeriggio del 4 ottobre ho dimenticato la mia borsa in treno ad Acquaviva delle Fonti. Ma grazie all’immediato intervento di un agente della Polizia Ferroviaria di Bari, che ha prontamente contattato telefonicamente il capotreno in servizio sulla tratta Taranto-Bari, sono riuscita a tornare in possesso in pochissimo tempo della mia borsa che conteneva documenti, chiavi, soldi e altro, con gioia e sollievo.
Pertanto desidero rivolgere un caloroso ringraziamento alle persone appena citate distintesi per tempestività, professionalità e sensibilità.

Anna Lerario, Castellaneta (Taranto)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400