Cerca

Lunedì 20 Novembre 2017 | 01:09

In carcere un 32enne

Ugento, lo pestano e gli danneggiano
l'auto: un arrestato

La vittima ha riportato ferite guaribili in trenta giorni: gli hanno rapinato anche il cellulare. Caccia altri altri tre complici

Lo hanno pestato, gli hanno portato via il telefono e gli hanno danneggiato la macchina a colpi di spranghe. Vittima della disavventura, un automobilista che è riuscito a far arrestare uno dei componenti del commando che lo aggredito in strada, in piazza Regina Elena nella frazione di Gemini di Ugento: in manette è finito il 32enne Emanuele Sprovieri accusato di rapina, lesioni personali e danneggiamento aggravato.

I militari sono intervenuti dopo alcune telefonate di cittadini che segnalavano alcune persone colpire con mazze e bastoni una Volkswagen in sosta. Al loro arrivo, i militari hanno rintracciato, all'interno di un negozio nel quale aveva trovato riparo, il proprietario del mezzo il quale denunciava di essere stato poco prima aggredito e rapinato del telefono da quattro persone che avevano rotto i finestrini e danneggiato la carrozzeria della sua auto. 

Grazie alla descrizioni fornite dalla vittima, i carabinieri sono riusciti a rintracciare a arrestare uno dei presunti componenti del gruppo, il 32enne Emanuele Sprovieri. L'automobilista, accompagnato in ospedale, ha riportato ferite guaribili in trenta giorni. Sono in corso indagini per identificare gli altri complici dell'arrestato.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione