Mercoledì 15 Agosto 2018 | 01:26

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Due ancora ricercati

Foggia, la banda del bancomat
armata anche di chiodi a 3 punte

Resi noti i nomi delle quattro persone catturate dalla Polizia che ha recuperato il bottino /45mila euro). Sequestrati passamontagna, auto, cellulari e ricetrasmittenti

Chiodi a tre punte per seminare le forze dell'ordine in caso di inseguimento, passamontagna ricetrasmittenti e cellulari dedicati. Una vera e propria banda organizzata quella smascherata dalla Polizia a Foggia dopo un assalto a un bancomat. Proseguono le indagini e ricerche della Polizia per dare un nome ed un volto agli altri due componenti della «banda dei bancomat» che nella notte su sabato aveva messo a segno un colpo dal bottino ingente - poco più di 45mila euro - nella filiale della banca «Credem» di Casalvecchio di Puglia, ma per poi vedere andare in fumo soldi e libertà in seguito all’intervento dei poliziotti con i quali ha ingaggiato un conflitto a fuoco.

Oggi la Questura di Foggia ha reso noto i generalità dei 4 arrestati, bloccati nelle campagne di Tavernola: si tratta di Giuseppe De Feudis, 32 anni e Alessandro Vincenzo Dellerba, 31, entrambi di San Giovanni Rotondo; Luigi Consalvo, 51 anni, foggiano, e Giuseppe Biancolillo, di Cerignola.

L’assalto al bancomat è stato messo a segno alle 3 di notte, usando un furgone rubato (e abbandonato sul posto) a mo’ di ariete per sfondare una vetrata della banca e svaligiare il bancomat. Non è noto al momento come la squadra mobile poco dopo sia riuscito ad intercettare la banda che sarebbe composta da sei persone che viaggiavano a bordo di un paio d’auto, pure recuperate e sequestrate dai poliziotti. Sono stati momenti concitati quelli della cattura contrassegnati anche da un conflitto a fuoco tra gli agenti e i due uomini che sono riuscire a fuggire a piedi, dileguandosi nelle campagne con il favore della notte.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

ponte crollato genova

«Ero a 100 metri dal ponte che si sbriciolava, io sono un miracolato»

 
ponte Morandi

Il ponte prima e dopo il crollo
Reazioni e cordoglio sui social

 
Bar, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

Bari, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

 
Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. I penalisti: meglio tardi che mai

 
Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

Crollo ponte a Genova: Conte rinvia la visita a Volturara

 
Il Bari sempre più vicino alla Dadesso è corsa contro il tempo

Il Bari sempre più vicino alla D
adesso è corsa contro il tempo

 
Il Sud e il futuro del centrodestra:i temi roventi di Everest 2018

Il Sud e il futuro del centrodestra: i temi roventi di Everest 2018

 
Romano: «Gruppo Leu in Regione?Per ora è un'ipotesi letteraria»

Romano: «Gruppo Leu in Regione? Per ora è un'ipotesi letteraria»

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS