Cerca

Mercoledì 23 Agosto 2017 | 02:30

Arrestato un 38enne

Ladri baresi in trasferta
a Foggia speronano auto Cc

Una banda di ladri baresi in trasferta a Foggia è stata intercettata dai Carabinieri dopo un inseguimento alla periferia del capoluogo dauno conclusosi con uno speronamento di una pattuglia dell'Arma, il ferimento di due militari e l'arresto di un malviventi. In cella, con l'accusa di ricettazione, lesioni e resiste a pubblico ufficiale, il 38enne Vito Mele. L'uomo era a bordo di un'Audi A 8, insieme ad altri complici, che è stata intercettata da una pattuglia del Nucleo Radiomobile. Alla vista dei militari è nato un inseguimento che si è concluso alla periferia sud della città dove l'auto della banda ha inchiodato con il preciso intento di provocare los contro con il veicolo dell'Arma.

I banditi, dopo l'impatto, hanno proseguito la fuga a piedi: è iniziata così una caccia all'uomo, cui hanno preso parte altri militari, che si è conclusa almeno per uno dei fuggitivi, Vito Mele appunto, nel cortile di un condominio di viale Einaudi dove l'uomo è stato bloccato e arrestato.

Addosso è stato rinvenuto uno scanner sintonizzato sulle frequenze delle Forze di polizia, mentre a bordo dell’autovettura, risultata rubata a Bari un mese prima, c'era tutto l’occorrente per la commissione di furti in appartamento: arnesi da scasso, cacciaviti, tronchesi, piedi di porco, tenaglie, torce, corde, una scala telescopica nonché una fiamma ossidrica, completa di più bombole per aprire le casseforti. I due Carabinieri coinvolti nell’incidente, soccorsi presso gli Ospedali Riuniti di Foggia, hanno fortunatamente riportato lesioni guaribili in soli sette giorni. Sono ora in corso le indagini per l’identificazione dei complici.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione