Cerca

Sabato 25 Novembre 2017 | 06:57

Accusata una donna di 47anni

San Severo, picchia e maltratta
fratello disabile: la casa degli orrori

Il giudice ha sostituito la custodia in carcere con il divieto di avvicinamento al congiunto

Maltrattava il fratello 50enne disabile costretto a vivere in una vera e propria casa degli orrori: una donna incensurata di 47anni di San Severo, è stata arrestata dalla Polizia con l'accusa di maltrattamenti in famiglia. 

Secondo quanto accertato dagli investigatori, coordinati dal sostituto procuratore Marco Gambardella, la donna maltrattava continuamente il fratello, schiaffeggiandolo e umiliandolo quotidianamente, con ingiurie e continui gesti di disprezzo, oltre che scimmiottandone le movenze impacciate, calpestandone continuamente la dignità.

I due vivevano grazie al denaro percepito dalla vittima; risorse che però venivano interamente gestite dalla donna, A. P. rendendo di fatto il fratello dipendente in tutto e per tutto dalla stessa. Ancora, quasi come una “carceriera”, la donna decideva la vita del fratello, costretto a coricarsi alle 19 e a svegliarsi all’alba.

Sulla scorta delle indagini, per la donna è stata richiesta la custodia cautelare accolta dal gip del tribunale di Foggia; gli ulteriori sviluppi processuali, però, sostituito tale misura con quella meno afflittiva del divieto di avvicinamento della stessa ai luoghi in cui vive e lavora il fratello.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione