Venerdì 17 Agosto 2018 | 16:53

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

La vicenda

Bari, il Palagiustizia più irregolare d'Italia: a rischio crollo. Procuratore: andiamo via

Dopo la circolare, oggi il Procuratore ha incontrato personale e sindacati. Una vicenda che si trascina da 15 anni ora giunta al capolinea. E si pensa allo spezzatino

Ascensori fuori servizi, infiltrazioni, e una relazione di 600 pagine dal proprietario (l'Inil che perlator ha ingiunto lo sfratto per morosità) che fotografa una situazione tutt’altro che lusinghiera dell’edificio che ospita il Palazzo di giustizia di via Nazariantz: tra intonaci che si staccano, problemi con la fognatura, persino topi nei corridoi e pioggia che cade all’interno dell’edificio, solo per dirne qualcuna e per concludere le criticità da un punto di vista statico. Alcuni parametri, con particolare riferimento a fondamenta e solai, sarebbero al di sotto dei limiti previsti dalla legge, anche se, va detto, in nessun punto dell’elaborato, si parlerebbe di «rischio crollo».

Il procuratore, Giuseppe Volpe, che ieri ha diffuso una circolare mettendo in fibrillazione addetti ai lavori e non, oggi ha tenuto un incontro aperto. «Al 90 per cento chiudiamo e andiamo». In particolare, ha spiegato Volpe, «la platea di fondazione del palazzo non è solida e poggia su terreno limoso e argilloso», "il calcestruzzo di pilastri, solai e muri è di pessima qualità e non risponde neanche ai parametri minimi antisismici». Il procuratore ha evidenziato che i tecnici sottolineano come "l'insicurezza sussista anche in assenza di scosse sismiche» e che «gli interventi di consolidamento eseguiti dall’Inail nel 2012 sono stati inutili». Entro domani il responsabile della sicurezza della Procura e i tecnici comunali comunicheranno i provvedimenti da adottare con immediatezza e già domani, quindi, potrebbe essere ordinato lo sgombero dell’edificio.

Sono già allo studio soluzioni per il trasferimento, inevitabilmente frammentato, degli uffici. Procura e ufficio del gip/gup andrebbero in un edificio di proprietà dell’Inail in via Brigata Bari, il dibattimento nella sede di Piazza de Nicola, dove ha sede il Tribunale Civile, la Corte di Assise e la Corte di Appello o nell’ex sede distaccata del Tribunale di Modugno. Altre possibilità potrebbero essere il palazzo ex Inpdap in via Oberdan, l’ex sede de La Gazzetta del Mezzogiorno vicino al Policlinico o gli ex uffici delle Ferrovie dello Stato in Corso Italia. Verrebbero subito trasferite, senza soluzione di continuità, le udienze con detenuti e i procedimenti con misure in scadenza. Tutti gli altri saranno rinviati a data da definirsi e i dipendenti saranno legittimati a non lavorare fino all’individuazione di una sede che li ospiti

La giustizia penale potrebbe essere spezzettata tra il palazzo in piazza De Nicola per le udienze penali urgenti, le ex sedi distaccate di Modugno e Bitonto per le quali però è necessario attendere un decreto interministeriali di un governo che ancora non c’è, un altro edificio dell’Inail in via Brigata Regina che ospitava la Conservatoria dei registri immobiliari e nella quale c’è già stato un sopralluogo e l’ex Circolo ufficiali in via Cairoli.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari, finisce sul lastrico per una cambiale protestata: «L’errore di un notaio ha rovinato la mia vita»

Bari, finisce sul lastrico per una cambiale protestata: «L’errore di un notaio mi ha rovinato la vita»

 
Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

Bari calcio, società di Giancaspro ammessa al concordato

 
San Daniele Dop «taroccato», sequestro di 270mila prosciutti

San Daniele Dop «taroccato»,
sequestro di 270mila prosciutti

 
polizia

Rapinatori seriali di smartphone: arrestati due gambiani in pieno centro

 
Bari, vacanze da incubo: l'Aviroaircancella anche Lourdes e Dubrovnik

Bari, vacanze da incubo: l'Aviroair
cancella anche Lourdes e Dubrovnik

 
Bisceglie-Matera, partita a rischioPrefetto: incontro a porte chiuse

Bisceglie-Matera, partita a rischio. Prefetto: incontro a porte chiuse

 
Bari, formiche in reparto«Chiusa la Rianimazione»

Bari, formiche in reparto
«Chiusa la Rianimazione»

 
Ingegneria edile e AerospazialeBari, iscrizioni boom al Politecnico

Ingegneria edile e Aerospaziale
Bari, boom d'iscrizioni al Politecnico

 

GDM.TV

Salento, 10 soccorsi per mare mossoUno motoscafo rischia di affondare

Salento, 10 soccorsi per mare mosso
Uno motoscafo rischia di affondare

 
Leuca, Gdf intercetta cabinatoe veliero con 24 migranti: 3 arresti

Leuca, Gdf intercetta cabinato e veliero con 24 migranti: 3 arresti

 
Giovinazzo diventa magica: con danze sull'acqua e luci multimediali

Giovinazzo diventa magica: danze sull'acqua e luci multimediali

 
Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh Dio, oh Dio!», il terrore in diretta

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 15 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh Dio, oh Dio!»: terrore in diretta | Vd: dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 

PHOTONEWS