Cerca

Sabato 19 Agosto 2017 | 22:25

Cinque arresti

Foggia, madre dei Francavilla
regista di furti in case e negozi

Al telefono si vantavano: Chi facciamo piangere oggi?

Cinque persone sono state arrestate oggi dalla Polizia a Foggia in quanto ritenute far parte di una banda dedita a numerosi furti in negozi, abitazioni e gioiellerie avvenute nei mesi di agosto e settembre del 2015. Sono finiti in carcere Gianluca Bruno, 31 anni e Leonardo Ciavarella, 21 anni; e agli arresti domiciliari Vincenzo Bruno, 32 anni, Giuseppe Longo, 25 anni e Paolina Ruotolo, 61 anni. Una sesta persona è ricercata.

Le indagini sono partite dopo l'incendio avvenuto il 9 maggio di due anni fa in un pub, il Queens, in viale Virgilio, dove uno sconosciuto diedi fuoco ad alcune suppellettili esterne al locale. Le successive indagini hanno portato a galla la banda che, con disinvoltura, parlava anche al telefono dei colpi da mettere a segno. Gli investigatori avrebbero ricostruito almeno una decina (tra furti, tentati, o anche rapine) oltre alla ricettazione dei veicoli.

Dall'ascolto delle intercettazioni il gruppo aveva un obiettivo ovvero cercare durante le notti "Chi dobbiamo far piangere...", frase emblematica sul modo di agire. Gli arrestati non mancavano di appellarsi anche come quelli della "Banda del furgone bianco". Tutti gli arrestati hanno precedenti specifi, tranne la donna che risulta essere la madre dei fratelli Antonello ed Emiliano Francavilla, esponenti di primo piano della mala foggiana.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

Altri articoli dalla sezione