Lunedì 23 Luglio 2018 | 09:36

economia

Bari, sfilano i lavoratori Om Carrelli: «Siamo stati abbandonati»

Abbandonati, illusi. I 190 lavoratori dell'ex fabbrica Om carrelli sfilano oggi sul lungomare di Bari per sollecitare risposte ad una situazione diventata insostenibile. «A sette anni di distanza dall’annuncio della chiusura del sito, si sono susseguiti tanti tentativi - spiegano i sindacati - finalizzati al recupero produttivo del complesso industriale caduti nel nulla. Nel frattempo sono terminati gli ammortizzatori sociali, sono terminati i soldi agli ex lavoratoti per assicurare le esigenze primarie a se stessi e alle loro famiglie». Al corteo hanno aderito i sindacati di categoria Cgil, Cisl e Uil.

Quando il corteo è arrivato sotto la sede della presidenza della Regione, riferisce il segretario Fiom Cgil Bari, Saverio Gramegna, i lavoratori hanno incontrato il responsabile della task force regionale per il Lavoro, Leo Caroli, al quale una bambina, figlia di uno degli operai, ha detto: «Ridateci il diritto di giocare».
Gramegna spera che «lunedì non ci mostrino solo le slides con mirabolanti progetti di investimento dei quattro potenziali investitori, ma ci siano anche realmente le risorse: gli operai - sottolinea - non hanno più la cassa integrazione da dicembre e ormai vivono di lavoro nero. C'è rabbia e dolore».

L’ultima speranza per gli operai della ex Om, infatti, è naufragata con il progetto della Tua Autoworks che avrebbe dovuto produrre auto elettriche nel sito di Bari-Modugno. Ma con il ritiro del fondo di investimento americano che avrebbe dovuto finanziare l’impresa, anche questo progetto è fallito. Al momento è in corso la procedura di curatela fallimentare e finché non si individua un investitore in grado di versare la copertura dei Tfr per tutti gli operai, non è possibile erogare la cassa integrazione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Riforma 118 entro l’anno ma c’è il «nodo» addetti

Riforma 118 entro l’anno
ma c’è il «nodo» addetti

 
Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

Banca popolare di Bari presa di mira: svaligiato bancomat con esplosivo

 
Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

Bari, terrorista iracheno torna libero e chiede asilo

 
Ristorazione, l'azienda Ladisaconferma trend crescita: +24%

Ristorazione, l'azienda Ladisa conferma trend crescita: +24%

 
Bari, incendio in appartamento:in salvo una donna sul balcone

Bari, fuoco e panico a Japigia. «Tutti fuori»: salva una donna Foto  Vd: il salvataggio

 
Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

Crac Ferrovie Sud Est: Emiliano richiederà la parte civile al dibattimento

 

GDM.TV

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

Bari, avvistato grosso topo a Pane e Pomodoro: tranquilli è una bufala

 
Locorotondo, così il suocero tentòdi uccide il genero: «Sei morto»

Locorotondo, così il suocero tentò di uccidere il genero: «Sei morto»

 
Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

Faida garganica, omicidio in pieno giorno a San Ferdinando

 
Bari, donna prigioniera del fuoco in casa. le grida di aiuto

Bari, incendio e paura a Japigia. Le grida, il salvataggio e le testimonianze

 
Bari ai baresi

Bari ai baresi? I sogni e le voci dei biancorossi

 
Maxi sequestro a Lecce

Lecce, maxi sequestro di anabolizzanti: 500mila pasticche in un garage VIDEO

 
Commento fallimento Baricalcio di Fabrizio Nitti

Nitti (Gazzetta): «Troppo tardi. Evidenti colpe di chi ha gestito»

1commento

 
La sciarpata, l'inno, l'emozioneSulle note si «insegue un sogno»

La sciarpata, l'inno, l'emozione. Sulle note si «insegue un sogno»

 

PHOTONEWS