Mercoledì 15 Agosto 2018 | 01:17

Gazzettaffari - Portale di annunci de La Gazzetta del Mezzogiorno

Bari

Sit-in per dire «altolà»
all’inceneritore di Modugno

Un centinaio tra comitati e associazioni oggi pomeriggio dalle 16 in piazza Prefettura

BARI - Sindaci, cittadini, associazioni ambientaliste ed amministratori locali e regionali si sono ritrovati oggi a Bari, in piazza della Libertà, per manifestare contro l’autorizzazione concessa dalla Regione Puglia alla società Newo per la realizzazione in territorio di Bari ed a ridosso di Modugno di un impianto di trattamento e coincenerimento di rifiuti speciali pericolosi e non pericolosi.

Presenti tra gli oltre 400 manifestanti anche il sindaco di Bari, Antonio Decaro ed alcuni dei primi cittadini (Nicola Magrone per Modugno, Giuseppe Delzotto per Binetto, Fiorenza Pascazio per Bitetto, Giuseppe Giulitto per Bitritto, Anna Zaccheo per Palo del Colle) o rappresentanti dei Comuni del'Aro Ba2, che hanno presentato ricorso al Tar contro la realizzazione dell’impianto. Forte anche la partecipazione di associazioni e comitati provenienti da Bari e provincia che hanno aderito alla manifestazione con striscioni recitanti «No all’inceneritore Newo», «Inceneritore: adesso decidiamo noi» o «Ci siamo rotti i polmoni».

Tra i consiglieri regionali presenti Peppino Longo (Popolari), Mario Conca (M5s) e Domenico Damascelli (Fi). Decaro, fermatosi a parlare con i giornalisti ha ribadito che "l'impianto non essendo previsto nel piano regionale dei rifiuti non è autorizzabile o finanziabile con fondi pubblici. Speriamo si riapra l’Aia altrimenti procederemo con i ricorsi sapendo che la numerosa presenza di tante persone oggi testimonia ancora una volta la volontà del territorio di non vedere realizzato l'impianto».

«Serve ben altro ed oggi ribadiamo non solo il nostro 'nò motivato all’inceneritore, ma anche - ha aggiunto il presidente di Legambiente Puglia, Francesco Tarantini - il fatto che l'economia circolare impone impianti diversi, di riciclaggio, riuso e compostaggio. Ricadrebbe poi questo impianto nell’ambito del Aro Ba 2 che Legambiente ha premiato per aver raggiunto punte elevate di raccolta differenziata. Oggi da Bari - ha concluso - per tutte queste ragioni ribadiamo la nostra contrarietà».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

ALTRI ARTICOLI DALLA SEZIONE

Bari e Trani, altri 4 mortiin due incidenti stradali

Bari, muoiono madre e figlia
Trani, 2 morti dopo il mare

 
Bar, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

Bari, allarme alga tossica: Ferragosto da bollino rosso da Santo Spirito a San Giorgio

 
Palagiustizia di Bari: Bonafede revoca l'ok alla sede di Via Oberdan

Palagiustizia Bari: Bonafede revoca sede di Via Oberdan. I penalisti: meglio tardi che mai

 
Crollo ponte, Decaro: «Vicino al sindaco, siamo con te»

Crollo ponte, Decaro: «Vicino al sindaco, siamo con te»

 
Alla figlia serve un certificato per lavorare, ma l'ufficio è chiuso: «Se ne vada al mare»

Alla figlia serve un certificato per lavorare, ma l'ufficio è chiuso: «Se ne vada al mare»

 
Palagiustizia, se ci sono le condizioni, il trasloco si può rinviare

«Palagiustizia Bari, se ci sono le condizioni, il trasloco si può rinviare»

 
Bari, agente penitenziario si suicida con la pistola d'ordinanza, Mastrulli: «Una perdita immensa»

Agente penitenziario barese si suicida con la sua pistola in Toscana

 

GDM.TV

Bari, «scompare» l'aereo rumeno: a rischio le vacanze in Grecia

Bari, sparisce il jet rumeno: addio alle ferie in Grecia

 
Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

Ponte crollato a Genova, le immagini dall'alto

 
«Oh mio Dio», il terrore in diretta

«Oh mio Dio», il terrore in diretta dei testimoni

 
Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, giù oltre 100 metri. Auto e persone sotto le macerie

Genova, apocalisse sull'autostrada: crolla un ponte, 35 morti e 16 feriti. Quattro estratti vivi
«Oh, mio Dio!»: terrore in diretta | Video dall'alto

 
Commemorazione fratelli Luciani, il video

Mafia, a un anno dalla tragedia la cerimonia a San Marco in Lamis

 
Brindisi, l'aereo-forno di RyanairMalori a bordo. «Bloccati sulla pista»

Brindisi, l'aereo-forno di Ryanair
Malori a bordo. «Bloccati sulla pista»

 
Prof. Gesualdo: «Primo trapianto al mondo a partire da donatore cadavere»

Trapianto di rene a catena a Bari. Gesualdo: «Ecco il primo caso al mondo»

 
La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

La masseria che faceva affari con 2mila piante droga a Lecce

 

PHOTONEWS