Cerca

Giovedì 26 Aprile 2018 | 23:27

Novembre: mese della prevenzione della maculopatia

Salute & Benessere

Nicola Simonetti

Nicola Simonetti

Vivere in salute: suggerimenti, risposte, piccoli accorgimenti per gestire la propria giornata, l’umore, l’alimentazione, il ricorso a farmaci, come affrontare al meglio gli impegni di lavoro, di responsabilità, il riposo ed il diporto, l’attività fisica. Inoltre, una finestra aperta sulla ricerca, sulle novità che la medicina ci offre ora e ci riserva e promette per il prossimo futuro.

La raccomanda l’Organizzazione Mondiale della Sanità e la patrocinia, in Italia, il Ministero della Salute.

La realtà del fenomeno e la preoccupante ignoranza della mallattia da parte della popolazione sono state fotografate da ampia indagine realizzata dall’ist.

Ricerca Loren e dal Centro Ambrosiano oftalmico diretto dal dr Lucio Buratto.

La maculopatia è malattia che colpisce la retina, nella parte più importante per la visione cioè quella centrale, chiamata macula la quale consente visione distinta, lettura dei caratteri più piccoli, percezione dei colori.

Questa regione viene colpita dai processi di invecchiamento, di degenerazione maculare DM che generalmente ha andamento progressivo.

Frequente, quale effetto di non buon controllo del diabete la retinopatia diabetica.

La degenerazione maculare, che di solito compare dai 60 anni di età in poi, è causa più frequente di cecità legale nel mondo occidentale, colpendo 18-20% della popolazione anziana (più donne) e causando il 41% dei casi di cecità legale (OMS).

Attualmente colpisce circa 30 milioni di persone, ma si teme che entro il 2050 tale numero si triplichi.

In Italia ne sono affetti 1 milione, con più di 80.000 nuovi casi l’anno.

La DM può compromettere la capacità di compiere attività basilari della vita quotidiana, come la lettura, il riconoscimento delle persone, guidare, cucinare.

Individuati numerosi fattori di rischio: età superiore ai 50 anni, abitudine al fumo di sigaretta, abuso di alcol, vita sedentaria, obesità, ipertensione arteriosa, dieta povera di antiossidanti, familiarità. Accertata anche una componente genetica.

La lesione a livello della macula dà riduzione grave della funzione visiva centrale e la visione periferica viene conservata: il paziente non corre il rischio di divenire totalmente cieco.

Oggi la diagnosi viene fatta quasi sempre con una tomografia ottica a radiazione coerente (OCT), un esame che viene eseguito senza alcun farmaco e senza alcun contatto con l’occhio. Questa tecnica, utilizzando un raggio luminoso, mediante sezioni tomografiche (strati) – dice il prof. Francesco Bandello (pugliese), direttore Oculistica univ. e ospedale San Raffaele, Milano - permette l’analisi delle strutture retiniche e fornisce moltissime informazioni sullo stato della retina centrale e riveste un ruolo fondamentale nella sua cura.

La DM può presentarsi in due forme diverse: 1) neovascolare o essudativa o umida (10 - 15% dei casi) più aggressiva, responsabile di più del 80% dei casi di perdita visiva severa; 2) secca ad evoluzione lenta. In studio molti farmaci per la cura della DM secca; recentemente – dice il dr Lucio Buratto, direttore scient. Centro Oftalmico Milano, chirurgo oculista di fama internazionale - l’introduzione di un nuovo tipo di laser sta fornendo buoni risultati nel contrastare i danni di questa forma.

Nella terapia della degenerazione maculare umida si usano iniezioni intravitreali con farmaci anti-VEGF (Lucentis, Eylea, Avastin) che inibiscono la formazione dei neovasi anomali La rapida tempistica nella diagnosi e nella somministrazione della terapia sono fondamentali in questa patologia.

Nonostante questi farmaci – dice Buratto - non curino definitivamente la DM di tipo umido è possibile che il paziente ottenga un notevole miglioramento visivo ed è possibile che mantenga una buona capacità visiva per molto tempo. Perché questo risultato sia possibile è necessario seguire i consigli del medico di eseguire controlli frequenti ed effettuare la puntura intraoculare ogni volta risulti necessario.

In sperimentazione la terapia laser ed il trapianto di retina.

COME VEDE IL MALATO DI DM

Come vede il malato di DM

COME VEDE IL SOGGETTO SANO

Come vede il soggetto sano

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 400

MEDIAGALLERY

Scritte No Tap sul muro della chiesa identificati e denunciati due anarchici

Denunciati due anarchici per le scritte No Tap sul muro della chiesa Video

 
CANALE REALE VIDEO

Centro ricerca sul plasma nell'ex ospedale psichiatrico di «Villa Romatizza»

 
Presa la coppia della spaccatenel Leccese: lei si travestiva da uomo

Presa la coppia della spaccate nel Leccese: lei si travestiva da uomo

 
Joseph Ratzinger,Papa Benedetto XVI, a Bari

Il saluto di Papa Benedetto XVI per il Congresso eucaristico a Bari

 
Giovanni Paolo II, Papa Wojtyla, a Bitonto

Giovanni Paolo II a Bari e Bitonto: parla agli agricoltori

 
Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

Taranto, rapinatori seminano terrore in gioielleria e spaccano le vetrine

 
Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

Chieuti, uomo muore travolto da cavallo

 
Lecce, bullismo a scuola

Lecce, bullismo a scuola

 

LAGAZZETTA.TV

Mondo TV
Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

Ambiente, record di microplastiche nel mare Artico

 
Notiziari TV
Ansatg delle ore 21

Ansatg delle ore 21

 
Italia TV
Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

Begamo: e' nato Pancio, il rinoceronte bianco

 
Meteo TV
Previsioni meteo del weekend

Previsioni meteo del weekend

 
Calcio TV
Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

Tifoso Liverpool ferito e' in coma,2 romanisti arrestati

 
Spettacolo TV
La bugia in commedia

La bugia in commedia

 
Economia TV
Facebook chiude trimestre sopra le previsioni

Facebook chiude trimestre sopra le previsioni